Tutte le migliori vendite
oscar-ilde-il-sogno-italiano-18751900
  • oscar-ilde-il-sogno-italiano-18751900

OSCAR WILDE IL SOGNO ITALIANO 1875-1900

9788899716493
001 1557184
RENATO MIRACCO
COLONNESE EDITORE
NAPOLI

Quando Oscar Wilde fu rilasciato dalla prigione nel 1895, decise di trasferirsi a Napoli sperando che "capolavori di carne e marmo" gli fossero d`ispirazione per la sua ripresa come scrittore. Per Wilde, l`Italia significava molte cose: mitologia, cultura ellenistica, bellezza, storia; ma anche, negli ultimi anni della sua vita, un luogo popolato da bei ragazzi, come quelli fotografati dal Barone Wilhelm von Gloeden, dove poteva vivere apertamente la sua omosessualità e continuare a creare. "Oscar Wilde. Il Sogno italiano" è l`insolita ricostruzione di un periodo poco noto della vita leggendaria di un`icona contemporanea. Introduzione di Philip Kennicott.

Tipo
35,00 €
Tasse incluse
Quantità

  Acquista con sicurezza sul nostro sito

Le transazioni e i dati delle carte di credito sono garantite da PayPal

  Spedizioni entro 48h lavorative

La merce disponibile viene spedita entro le 48h lavorative.

  Restituzione merce entro 7gg

La restituzione della merce se prevista può avvenire entro 7gg lavorativi dalla data di ricevimento.

Descrizione

Quando Oscar Wilde fu rilasciato dalla prigione nel 1895, decise di trasferirsi a Napoli sperando che "capolavori di carne e marmo" gli fossero d`ispirazione per la sua ripresa come scrittore. Per Wilde, l`Italia significava molte cose: mitologia, cultura ellenistica, bellezza, storia; ma anche, negli ultimi anni della sua vita, un luogo popolato da bei ragazzi, come quelli fotografati dal Barone Wilhelm von Gloeden, dove poteva vivere apertamente la sua omosessualità e continuare a creare. "Oscar Wilde. Il Sogno italiano" è l`insolita ricostruzione di un periodo poco noto della vita leggendaria di un`icona contemporanea. Introduzione di Philip Kennicott.

Dettagli
001 1557184

Riferimenti Specifici

ean13
9788899716493
2020-11-26
5 altri prodotti della stessa categoria:

Seguici su Facebook